LO SAPEVATE?
Eeyou Istchee e Baie-James sono facilmente raggiungibili grazie alla strada. Unica eccezione è Whapmagoostui, che si trova ai limiti dell’atavico territorio dei Cree e degli Inuit, ma che rimane comunque raggiungibile in aereo. Chibougamau si trova a 700 km da Montréal, mentre Radisson è situata ancora più a nord, a 620 km da Matagami.

Eeyou Istchee Baie-James

L’ultima grande natura

Village inuitAl nord del Québec i grandi spazi regnano incontrastati: un immenso territorio praticamente vergine che si estende tra il 49° e il 55° parallelo, per circa un quinto dell’intero Québec, e che ospita appena 30.000 persone. In nove villaggi, distribuiti lungo il litorale della baia di James così come nell’entroterra, vivono circa 16.000 cree, popolazione nativa presente sul territorio (quello che loro chiamano Istchee , “terra del popolo”) da migliaia di anni. L’economia di questi e degli altri insediamenti (quattro comuni e tre località) si fonda per lo più sullo sfruttamento delle risorse naturali. I viaggiatori che intendono imparare a conoscere questi luoghi possono rivolgersi per informazioni a due associazioni turistiche distinte: quella di Baie-James e, per i soggiorni presso i Cree, quella di Eeyou Istchee.

Il richiamo del Nord

Pêche blanchePercorsa da innumerevoli fiumi e disseminata di laghi, la regione rappresenta uno degli ultimi territori vergini del pianeta. Ospita, tra l’altro, il più vasto lago naturale del Québec, il Mistassini (2335 kmq), che appartiene alla réserve faunique des Lacs-Albanel-Mistassini-et-Waconichi – un’area grande quanto l’intera Sicilia! Parte della riserva faunistica e del territorio adiacente costituiscono oggi una riserva protetta della biodiversità, l’Albanel-Témiscamie-Otish, che dovrebbe presto essere dichiarata parco nazionale del Québec. Dal 49° al 52° parallelo il paesaggio è dominato dalla foresta boreale e dai suoi pini neri. A questi succede poi gradualmente e fino al 55° parallelo la taiga. Un numeroso branco di caribù sverna nella parte settentrionale del territorio. Rinomata per l’abbondanza di pesce e di cacciagione, la regione promette grandi exploit a pescatori e cacciatori, che possono trovare alloggio e attrezzature nelle numerose pourvoiries.

L’inverno, quello vero

Motoneige de groupeUna destinazione nordica come questa non può che godere di un innevamento senza eguali. Numerose piste per motoslitta attraversano il settore meridionale del territorio e collegano varie comunità, da Valcanton a Chibougamau, passando per Matagami, Lebel-sur-Quévillon, Waswanipi, Oujé-Bougoumou, Mistissini e Chapais. Da queste parti le escursioni con le racchette da neve assumono un vero senso; gli appassionati delle attività all’aria aperta in generale troveranno pan per i loro denti tra le varie proposte, una più avventurosa dell’altra, di Escapade boréale.

Una cultura autentica

Institut culturel cri AanischaaukamikwPur dimostrandosi aperti al mondo d’oggi, i Cree hanno saputo preservare la loro lingua e la loro cultura (volontà concretizzatasi nella creazione dell’Institut culturel cri Aanischaaukamikw), che oggi sono lieti di condividere con i visitatori. Le guide autoctone vi accompagneranno alla scoperta dei modi di vita tradizionali, basati sulla pesca e la caccia, con o senza trappole; potrete ascoltare i racconti ancestrali, assaggiare i veri piatti della cucina tradizionale e apprezzare l’unicità dell’artigianato praticato nelle nove comunità cree. Una di queste, Oujé-Bougoumou, è stata riconosciuta dall'ONU come uno dei cinquanta villaggi che hanno saputo coniugare tradizione autoctona e vita moderna, valori ecologici e tecnologia.

Modernità e turismo

Évacuateur de cruesI fiumi della baia di James hanno propiziato la nascita negli ultimi decenni delle colossali centrali idroelettriche, quali l'aménagement Robert-Bourassa, che ospita la più grande centrale sotterranea del mondo, e la centrale La Grande-1. Sono decine di migliaia i lavoratori addetti alla costruzione dell’impianto gigantesco che hanno soggiornato da queste parti dal 1950 a oggi ed è soprattutto a Radisson, ultimo baluardo a nord della strada denominata Route de la Baie-James, che hanno trovato ospitalità. Per saperne di più sulla vita quotidiana degli operai conviene visitare il sito storico del Parc Robert-A.-Boyd, dove è stato ricostruito fedelmente un loro campo.

Una natura generosa

Champignons comestiblesQuesto territorio è ricco anche di importanti risorse forestali e minerarie (oro, argento, rame e zinco). Per partire alla scoperta degli altrettanto numerosi ecosistemi, quali la tundra, la taiga e la foresta boreale, sorprendentemente ricchi di funghi commestibili, incamminatevi lungo i sentieri creati appositamente per l’osservazione della biodiversità del Nord del Québec da FaunENord.

Eeyou Istchee Baie-James, connubio perfetto tra natura, mondo moderno e tradizioni millenarie.
Ricerca rapida:
Baie-James  

Ricerca rapida:
Eeyou Istchee  

Festival ed eventi imperdibili


Voir tous les forfaits

VEDI ANCHE
LINK D'INTERESSE
PROMOZIONE IN CORSO
 PROMOZIONE IN CORSO
Logo Logo Logo