La Strada dei Cantons

Storia, cultura e paesaggi bucolici

Immagine.Nella regione dei Cantons-de-l’Est si scoprono con sempre rinnovato stupore, ai margini delle strade principali, paesini caratteristici di grande fascino. Per andare alla scoperta delle bellezze architettoniche locali, siano esse ponti coperti, fienili rotondi, chiese, case d’epoca o magazzini generali, basta imboccare la Strada dei Cantons (Chemin des Cantons), circuito che introduce alla storia e alla cultura della regione in 27 tappe, lungo stradine che serpeggiano in un territorio dal paesaggio mutevole.


C’era una volta... i Cantons

Immagine.Alla fine del XVIII secolo e nel corso del XIX, gruppi di lealisti americani (rimasti fedeli alla Corona Britannica), di irlandesi e di scozzesi stabilirono i primi insediamenti della regione, il cui retaggio unico ancora caratterizza questi luoghi. Lungo l’itinerario vari centri interpretativi, musei, circuiti del patrimonio e iniziative di vario genere propiziano un’incursione nel passato creando un ponte con il presente.


Un ricco passato tutto da rivalutare

Moulin à laine d'Ulverton, Cantons-de-l'Est. Ogni città o paese segnalato sulla Strada dei Cantons si differenzia per il ricco patrimonio architettonico. Ecco alcuni luoghi d'interesse assolutamente da non perdere:



  • il Musée historique du comté de Brome, museo storico che riunisce sei edifici d'epoca oltre alla ricostruzione di un magazzino generale e di una corte di giustizia;
  • il Moulin à laine d’Ulverton, mulino edificato nel 1850 dai tessitori scozzesi;
  • il Centre d’interprétation de l’ardoise, centro interpretativo allestito a Richmond in una chiesa con tetto e campanile in ardesia, tipica pietra locale;
  • i tre circuiti del patrimonio di Danville, che permettono di ammirare residenze di vari stili (neo-regina Anna, secondo impero e boomtown tra gli altri);
  • il ponte coperto Milby di Waterville, costruito nel 1873, uno dei simboli della regione più conosciuti;
  • il Musée Colby-Curtis, a Stanstead, museo che deve la propria importanza alla collezione di artefatti che illustrano i modi di vita dei notabili anglofoni dell'epoca;
  • il Centre culturel et du patrimoine Uplands à Lennoxville (Sherbrooke), centro culturale situato in una splendida residenza in stile neo-georgiano del XIX secolo e le cui esposizioni pongono in primo piano la storia e le arti della regione; in estate non mancate di gustare il tè, servito secondo la vera tradizione inglese;
  • il Lieu historique national du Canada Louis-­S.-St-Laurent a Compton, sito storico nazionale rappresentato dalla casa natale di colui che fu Primo Ministro canadese tra il 1948 e il 1957;
  • il Centre d'interprétation du granit di Stanstead, centro interpretativo dedicato ai prodotti artigianali e ai manufatti tipici della capitale canadese del granito, le cui origini risalgono al 1860.
E, ovviamente, lungo tutta la Strada dei Cantons potrete apprezzare la calda ospitalità degli Estriens, gli abitanti della regione!

L’itinerario

La Strada dei Cantons (Chemin des Cantons) copre una distanza di 415 km e attraversa 31 comuni, da Ulverton a Bromont passando, tra gli altri, per Danville, Dudswell, la zona di Lennoxville a Sherbrooke, Compton, Magog e Knowlton. Si tratta di un percorso circolare, che si può intraprendere in qualunque punto, dai centri abitati o dai campi, seguendo le indicazioni.


VEDI ANCHE
LINK D'INTERESSE
PROMOZIONE IN CORSO
 PROMOZIONE IN CORSO
Logo Logo Logo