Il fiume e le sue isole

Perle d’acqua

Havre-Aubert, Îles-de-la-MadeleineAncorate nel bel mezzo del fiume o ad appena qualche centinaio di metri dalla costa, le isole del San Lorenzo sono destinazioni di gran fascino, per la maggior parte facilmente raggiungibili in barca o in traghetto. Gli appassionati di storia naturale e locale non rimarranno delusi delle sorprendenti scoperte che li attendono in queste oasi di pace punteggiate di fari, rifugi privilegiati per gli uccelli marini e le foche. Le singole comunità coltivano con orgoglio i caratteri distintivi della loro isola, certe che chi la lascia non lo fa che per tornarvi più a lungo.

Una sfilata di isole

Parc des Îles-de-Boucherville, Montérégie

Proprio accanto all’isola di Montréal si trova il Parc national des Îles-de-Boucherville, parco nazionale che invita gli abitanti della grande città a godersi il piacere di una bella gita a piedi, in bicicletta, in kayak o, in inverno, con gli sci da fondo ai piedi. A metà strada tra Montréal e Trois-Rivières si trova invece l’arcipelago del lago Saint-Pierre, importante oasi ornitologica, costituito da un centinaio di isolette separate da stretti canali ricchi di vegetazione percorribili in barca.

Île d'Orléans, Québec

Dalla città di Québec è possibile vedere l’île d’Orléans, distretto storico caro ai poeti e ai maestri d’artigianato e reputato, inoltre, per i prodotti agricoli locali. S’incontra poi la Grosse Île, che conduce i visitatori indietro nel tempo, alla metà del XIX secolo, quando gli immigranti irlandesi venivano trattenuti sull’isola in quarantena al termine del loro lungo viaggio in fuga dalla miseria. La vicina île aux Grues è destinazione prediletta dai vacanzieri in cerca di tranquillità e dagli ornitologi a tutto tondo. Più a valle, l’île aux Coudres sta rannicchiata, con i suoi mulini, ai piedi degli aspri rilievi del massiccio di Charlevoix. Davanti a Rivière-du-Loup varie isolette graziose, tra le quali l’île du Pot à l’Eau-de-Vie, sono altrettante oasi felici per gli amanti della natura.

Pezzetti di golfo

Île Quarry, Duplessis

Gli impressionanti monoliti dell’arcipelago di Mingan, riserva nazionale canadese, richiamano gli estimatori della natura selvaggia. Anticosti, isola grande quasi quanto la Corsica, conta meno di 300 abitanti ma oltre 100.000 cervi della Virginia! Il parco nazionale dell’isola accoglie, per la gioia degli ecoturisti, alcuni dei più bei siti naturali del territorio insulare quebecchese.


Île Verte, Bas-Saint-Laurent

Le Îles-de-la-Madeleine dispiegano nel golfo le loro graziose lagune bordate di spiagge di sabbia fine e le loro celebri scogliere di arenaria rossa. La pesca e il turismo fioriscono nell’arcipelago in un contesto armonioso, e l’onnipresenza del mare influenza, com’è ovvio che sia, tutti gli aspetti della vita locale. Alla fine dell’inverno potrete assistere allo spettacolo emozionante della nascita dei piccoli di foca sulla banchisa.

Parc national de l'Île-Bonaventure-et-du-Rocher-Percé, Gaspésie

All’estremità della penisola di Gaspésie, l’île Bonaventure dà asilo alla più importante colonia di sule di tutta l’America del Nord. L’isola appartiene, assieme al celeberrimo rocher Percé e al centro interpretativo di Percé, a un importante parco nazionale che fa della regione un vero paradiso per i turisti provenienti da ogni angolo del mondo.


LO SAPEVATE?
Situata di fronte alla foce del Saguenay, l’île Verte vanta il faro più antico (1809) del San Lorenzo. L’île aux Basques, davanti a Trois-Pistoles, ospita invece le vestigia dei forni in pietra usati dai pescatori baschi che qui cacciarono foche, focene e balene fino al XVII secolo.

VEDI ANCHE
LINK D'INTERESSE
PROMOZIONE IN CORSO
 PROMOZIONE IN CORSO
Logo Logo Logo